Giustizia: Messina (Idv), su prescrizione partiti fanno teatro

(ANSA) – ROMA, 10 LUG – “Sulla prescrizione i partiti stanno facendo teatro giocando una partita tattica sulla pelle dei cittadini onesti che pretendono giustizia e il governo applaude.
Si partiva già male, dalla lacunosa riforma Bonafede, oggi si prosegue peggio con un tutti contro tutti, ognuno ad allungare o accorciare i termini di prescrizione come se questo fosse il problema. Noi dell’Italia dei valori lo abbiamo sempre detto: il problema non è la durata della prescrizione ma il termine di decorrenza della stessa. infatti la stragrande maggioranza delle prescrizioni si verifica nel corso delle indagini. Noi siamo gli unici che da sempre vogliamo che tutti gli imputati abbiano un giusto processo e che arrivino ad una pronuncia di merito senza che i tempi del giudizio siano strumentalizzati in modo da fare diventare la prescrizione un mezzo per evitare di essere processati a vantaggio, spesso, dei potenti di turno. Per capirci meglio: se una corruzione viene scoperta dopo 10 anni corrotto e corruttore la fanno franca senza nemmeno andare a processo. C’è un solo modo per impedire che ciò accada: occorre far decorrere i termini di prescrizione dal momento della conoscenza del reato, e non dalla sua commissione o, quantomeno, dalla richiesta di rinvio a giudizio con cui si manifesta la volontà punitiva dello stato. Per questo ci batteremo in parlamento presentando emendamenti che vanno in questa direzione e staremo a vedere chi vuole veramente garantire a tutti i cittadini il giusto processo e chi invece vuole proteggere chi spera di farla franca. Noi dell’Idv non ci presteremo alla inutile schermaglia politica in atto e lavoreremo per tutelare gli interessi delle persone oneste.” Lo dice il segretario nazionale dell’Idv Ignazio Messina.
(ANSA).
PDA