Nuova vita per i beni confiscati alle mafie

Il comune di Alpignano ha consegnato a tre associazioni alcuni immobili confiscati alla criminalità organizzata. Alla cerimonia anche il testimone di giustizia Pino Masciari.

10 Giugno 2022

E’ un giorno di festa per gli abitanti di Alpignano, provincia di Torino. Il sindaco ha consegnato un bar e alcuni appartamenti, confiscati alla criminalità organizzata, a cooperativa Frassati, circolo Arci Val di Susa e Pinerolo e all’associazione Fameja Polesana Alpignanese. Saranno destinati ad accogliere donne vittime di violenza e disabili e alla trasmissione della cultura polesana alle giovani generazioni.


Alla consegna delle chiavi presente anche il prefetto di Torino Raffaele Ruberto, che ha fatto un bilancio dei beni confiscati alle mafie: sono circa mille in Piemonte, di cui 450 nella provincia di Torino, ma di questi ultimi solo il 27 per cento è valorizzato.

Servizio di Giulia Dellepiane

https://www.rainews.it/tgr/piemonte/video/2022/06/watchfolder-tgr-piemonte-web-dellepiane--beni-confiscati-alpignano--sr-tgp1-1006mxf-63891431-a105-45bd-a912-08e0b2d1ff82.html