Pino Masciari: “A 5 anni dal terremoto nelle Marche per la ricostruzione si è fatto molto poco

Quanti governi sono passati da quel 24 agosto 2016? E cosa è stato fatto? Ci sono ancora macerie lungo le strade!!!

Lasciate che vi dia qualche cifra

Circa 11mila cantieri, per lo più residenziali, si parla di solo un migliaio di pratiche produttive, a fronte di 46.217 edifici danneggiati, in base ai dati resi noti dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione.
Al 20 giugno 2021, secondo il rapporto del Commissario Straordinario di governo per la ricostruzione post sisma 2016, Giovanni Legnini, è stata riconsegnata una casa a 12mila famiglie, mentre altre 13mila abitazioni sono in fase di recupero. Ma gli sfollati a causa del sisma sono stati 65.000, 65.000! Con danni per 24 miliardi di euro.
Ad oggi sono stati concessi 2.164.970.954 euro e 873.925.237 euro liquidati.

La macchina della ricostruzione è in moto ma si muove lentamente, troppo lentamente.

Fortunatamente nell’ultimo anno le domande approvate sono raddoppiate rispetto al totale dei quattro precedenti, le nuove procedure semplificate stanno dando qualche risultato ma le popolazioni sono allo stremo delle forze…
Ad Arquata il paesaggio è spettrale, andate a vedervi qualche foto.