\"\"

Non sapere a che Santo votarsi il giorno del voto….elettorale, sembra quasi una barzelletta. Eh si perchè in questi giorni abbiamo assistito a scene (comizi elettorali) che nemmeno Don Camillo e Peppone avrebbero mai immaginato, i comizi fatti nelle Chiese. Un po\’ si, fa ridere, ma se ci pensiamo attentamente invece la cosa è preoccupante e lo è non per il politico di turno che si presenta in Chiesa con i ….santini, ma questa volta elettorali, ma è il benestare del clero a questo gioco di potere politico che dovrebbe indignare maggiormente. Sin da piccoli ci hanno insegnato che davanti al Creatore siamo tutti uguali e non vè distinzione tra ricco e povero e quindi il potere politico ricco di compromessi, dovrebbe rimanere fuori da quelle mura, invece non è così e ripeto, questo deve molto farci pensare e non poco preoccupare visto che nemmeno il Santo Padre, Papa Francesco, abbia criticato questa scelta di vescovi e preti siciliani. È anche vero però che il sacro col profano hanno sempre lottato l\’uno contro l\’altro per poi prendersi sotto braccio come due cari amici, un po\’ come la politica che prima si \”scanna\” e poi fa alleanze. Detto questo spero che la Sicilia ed i siciliani vadano in massa a votare e che lo facciano per ciò in cui credono, perchè non andare a votare significa arrendersi!!! Buon voto e Buona Domenica Amici!!!

Pino Masciari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *