Pino Masciari: “In Calabria il traffico dei rifiuti a Gioia Tauro è controllato dalla cosca di ‘ndrangheta Piromalli”

Rifiuti speciali e pericolosi interrati su terreni agricoli, concentrazioni di sostanze nocive anche del 6000% oltre il limite di legge.

Sono alcuni dei raccapriccianti dati che emergono dall’inchiesta “Malapigna” sul traffico di rifiuti in Calabria.
19 persone arrestate tra cui esponenti della famiglia mafiosa Piromalli e un’ordinanza di custodia cautelare per l’avvocato ed ex parlamentare di Forza Italia Giancarlo Pittelli, che io ho avuto modo di incontrare nei processi che mi hanno visto come Testimone di giustizia.

Secondo la Dda Pittelli era “uomo politico, professionista, faccendiere di riferimento avendo instaurato con la ‘ndrangheta uno stabile rapporto sinallagmatico” (di dare e avere).

Secondo i pm Pittelli riusciva con ”la sua generale disponibilità nei confronti del sodalizio a risolvere i più svariati problemi degli associati, sfruttando le enormi potenzialità derivanti dai rapporti del medesimo con importanti esponenti delle istituzioni e della pubblica amministrazione”.
Può un parlamentare essere contemporaneamente anche avvocato difensore di soggetti accusati di appartenere a cosche ‘ndranghetiste? Ricordo che Pittelli era già stato arrestato, con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, nell’inchiesta “Rinascita Scott”.

Non pensate che questi personaggi rovinino l’immagine di un Paese e di una giustizia giusta?

A voi l’ardua sentenza…

Fonti:
https://www.lacnews24.it/cronaca/rinascita-scott-pittelli-scarcerato_125291/
https://www.ansa.it/calabria/notizie/2021/10/19/ndrangheta-traffico-di-rifiuti-arresti-e-sequestri_c6596643-7d2c-46f1-a36b-d23f336f7ec8.html

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.